MATURITA’ 2020/21

DOCUMENTI DEI CONSIGLI DI CLASSE

È online la pagina web del Ministero dedicata alle prove conclusive del primo e del secondo ciclo di istruzione che mette a disposizione di studentesse e studenti, dei docenti e di tutta la comunità scolastica documenti, informazioni e materiali sugli Esami. Sul portale sono caricate le Ordinanze che definiscono le prove di giugno, tenendo conto dell’emergenza sanitaria e del suo impatto sulla vita scolastica e del Paese, documenti di accompagnamento che forniscono informazioni dettagliate sulle modalità di svolgimento degli Esami di questo anno scolastico e una sezione riservata alle risposte alle domande più frequenti.

LE RUBRICHE SUI SOCIAL
In vista degli Esami, sarà possibile interagire con il Ministero attraverso la rubrica social #MIrisponde con richieste di chiarimento o di approfondimento. Le risposte saranno fornite sempre attraverso i canali social. Ma ci sarà spazio anche per un racconto personale di questo particolare rito che resta nei ricordi di ogni generazione: attraverso la rubrica #ioMIricordo, il Ministero animerà, nel mese di giugno, a ridosso delle prove, un racconto corale in cui ciascuno potrà utilizzare l’hashtag per condividere i propri ricordi e le proprie esperienze legati agli Esami.

Gli Esami di Stato in TV (CLICCA PER CONOSCERE LA PROGRAMMAZIONE)
Grazie alla collaborazione tra il Ministero e la RAI ci saranno finestre dedicate agli Esami di Stato anche all’interno dei programmi di Rai Cultura (“#Maestri” e “La Scuola in Tivù”) e di RaiGulp (“La Banda dei Fuoriclasse”). In particolare, nell’ambito de “La Scuola in Tivù”, ci sarà un pacchetto di puntate dedicato alla spiegazione approfondita dei diversi passaggi dell’Esame del secondo ciclo. Mentre nell’ambito di “#Maestri” sarà data voce alle ragazze e ai ragazzi che si preparano per le prove. Tutti i materiali e le lezioni prodotti in questi mesi, sulle diverse discipline, saranno a disposizione delle studentesse e degli studenti e dei loro docenti per approfondimenti e ripassi. Tutte le puntate sugli Esami saranno disponibili su Raiplay e sul sito di Rai Scuola per poterne fruire anche dopo la messa in onda.

CLICCANDO SULL’IMMAGINE SOTTO POTRAI VEDERE LE SLIDES CON LE CARATTERISTICHE PIU’ IMPORTANTI DELL’ESAME DI QUEST’ANNO.

A PARTIRE DA QUESTO ANNO SCOLASTICO, AL DIPLOMA SARA’ ALLEGATO IL CURRICULUM DELLO STUDENTE, a cui il Ministero ha dedicato un apposita pagina web che puoi consultare per conoscerne tutte le caratteristiche. Riceverai informazioni dalla scuola su come arricchire il curriculum con informazioni importanti per presentarti alla Commissione e per lo svolgimento del colloquio dell’esame di Stato del II ciclo.

PRIMA TAPPA: entro il 30 aprile 2021 il Consiglio di classe assegnerà a ciascun candidato l’argomento dell’elaborato e un docente di riferimento scelto tra i membri della commissione.

SECONDA TAPPA: entro il 15 maggio 2021 sarà pubblicato il Documento del Consiglio di Classe.

TERZA TAPPA: consegna dell’elaborato (via mail) entro e non oltre il 31 maggio 2021

QUARTA TAPPA: ammissione all’esame previo scrutinio, ovvero valutazioni sufficienti in tutte le discipline, e attribuzione del CREDITO SCOLASTICO

QUINTA TAPPA: riunione della COMMISSIONE D’ESAME

SESTA TAPPA: LA PROVA D’ESAME: DOVE, QUANDO, COME

SETTIMA TAPPA: LA VALUTAZIONE DELLA PROVA (MAX 40 PUNTI) da parte della Commissione

A conclusione dell’esame di Stato è assegnato a ciascun candidato un punteggio finale complessivo in centesimi. Il punteggio finale è il risultato della somma dei punti attribuiti al colloquio, per un massimo di quaranta punti, e dei punti acquisiti per il credito scolastico da ciascun candidato, per un massimo di sessanta punti. Il punteggio minimo complessivo per superare l’esame di Stato è di sessanta centesimi.

Fermo restando il punteggio massimo di cento centesimi, la sottocommissione può motivatamente integrare il punteggio fino a un massimo di cinque punti, per i candidati che abbiano conseguito un credito scolastico di almeno cinquanta punti e un risultato nella prova di esame pari almeno a trenta punti.

La sottocommissione all’unanimità può motivatamente attribuire la lode a coloro che conseguono il punteggio massimo di cento punti senza fruire dell’integrazione, a condizione che:

a) abbiano conseguito il credito scolastico massimo con voto unanime del consiglio di classe;
b) abbiano conseguito il punteggio massimo previsto alla prova d’esame.

L’esito dell’esame, con l’indicazione del punteggio finale conseguito, inclusa la menzione della lode qualora attribuita dalla sottocommissione, è pubblicato al termine delle operazioni tramite affissione di tabelloni presso l’istituzione scolastica sede della sottocommissione, nonché, distintamente per ogni classe, solo e unicamente nell’area documentale riservata del registro elettronico, cui accedono gli studenti della classe di riferimento, con la sola indicazione della dicitura “Non diplomato” nel caso di mancato superamento dell’esame stesso. Nel caso degli studenti che conseguono agli esami la votazione di cento/centesimi con l’attribuzione della lode, l’istituzione scolastica provvede all’acquisizione del consenso dei
medesimi ai fini della pubblicazione dei relativi nominativi nell’Albo nazionale delle eccellenze.

L’esito della parte specifica dell’esame EsaBac, con l’indicazione del
punteggio finale conseguito, è pubblicato con le stesse modalità, per tutti i candidati con la formula: “Esito EsaBac: punti…” in caso di risultato
positivo; con la sola indicazione “Esito EsaBac: esito negativo” nel caso
di mancato superamento dell’esame relativo a detta parte specifica.

torna all'inizio del contenuto