MATURITA’ 2020/21

DIVERSAMENTE DALLO SCORSO ANNO L’AMMISSIONE O LA NON AMMISSIONE ALL’ESAME E’ DISPOSTA DAL CONSIGLIO DI CLASSE IN SEDE DI SCRUTINIO A GIUGNO

CREDITO SCOLASTICO

LA COMMISSIONE D’ESAME

LA PROVA D’ESAME: DOVE, QUANDO, COME

LA VALUTAZIONE DELLA PROVA (MAX 40 PUNTI)

A conclusione dell’esame di Stato è assegnato a ciascun candidato un punteggio finale complessivo in centesimi. Il punteggio finale è il risultato della somma dei punti attribuiti al colloquio, per un massimo di quaranta punti, e dei punti acquisiti per il credito scolastico da ciascun candidato, per un massimo di sessanta punti. Il punteggio minimo complessivo per superare l’esame di Stato è di sessanta centesimi.

Fermo restando il punteggio massimo di cento centesimi, la sottocommissione può motivatamente integrare il punteggio fino a un massimo di cinque punti, per i candidati che abbiano conseguito un credito scolastico di almeno cinquanta punti e un risultato nella prova di esame pari almeno a trenta punti.

La sottocommissione all’unanimità può motivatamente attribuire la lode a coloro che conseguono il punteggio massimo di cento punti senza fruire dell’integrazione, a condizione che:

a) abbiano conseguito il credito scolastico massimo con voto unanime del consiglio di classe;
b) abbiano conseguito il punteggio massimo previsto alla prova d’esame.

L’esito dell’esame, con l’indicazione del punteggio finale conseguito, inclusa la menzione della lode qualora attribuita dalla sottocommissione, è pubblicato al termine delle operazioni tramite affissione di tabelloni presso l’istituzione scolastica sede della sottocommissione, nonché, distintamente per ogni classe, solo e unicamente nell’area documentale riservata del registro elettronico, cui accedono gli studenti della classe di riferimento, con la sola indicazione della dicitura “Non diplomato” nel caso di mancato superamento dell’esame stesso. Nel caso degli studenti che conseguono agli esami la votazione di cento/centesimi con l’attribuzione della lode, l’istituzione scolastica provvede all’acquisizione del consenso dei
medesimi ai fini della pubblicazione dei relativi nominativi nell’Albo nazionale delle eccellenze.

L’esito della parte specifica dell’esame EsaBac, con l’indicazione del
punteggio finale conseguito, è pubblicato con le stesse modalità, per tutti i candidati con la formula: “Esito EsaBac: punti…” in caso di risultato
positivo; con la sola indicazione “Esito EsaBac: esito negativo” nel caso
di mancato superamento dell’esame relativo a detta parte specifica.

torna all'inizio del contenuto