COMMISSIONE D’ESAME

Viene costituita una commissione ogni due classi.

Le commissioni d’esame sono costituite da due sottocommissioni, composte ciascuna da sei commissari interni, con presidente
esterno unico
per le due sottocommissioni.

I commissari sono designati tra i docenti appartenenti al consiglio di classe nel rispetto dell’equilibrio tra le discipline. In ogni caso è assicurata la presenza del commissario di italiano nonché del/dei commissario/i delle discipline di indirizzo.

La commissione definisce:
a) le modalità di conduzione del colloquio;
b) i criteri per l’eventuale attribuzione del punteggio integrativo, fino a un massimo di cinque punti per i candidati che abbiano conseguito un credito scolastico di almeno cinquanta punti e un risultato nella prova di esame pari almeno a trenta punti;
c) i criteri per l’attribuzione della lode.

La sottocommissione provvede alla predisposizione e all’assegnazione dei materiali per il colloquio per i relativi candidati. Il materiale può essere costituito da un testo, un documento, un’esperienza, un progetto, un problema… ed è finalizzato a favorire la trattazione dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline e del loro rapporto interdisciplinare. Nella predisposizione dei materiali e nella preliminare assegnazione ai candidati, la sottocommissione tiene conto del percorso didattico effettivamente svolto, in coerenza con il documento di ciascun consiglio di classe.

torna all'inizio del contenuto