Archivio

12 Febbraio 2021

DPCM 14 GENNAIO 2021- MISURE DI INTERESSE PER LA SCUOLA

onferme e novità del nuovo DPCM

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è logoraffaello.jpg

da Daniele PiccariDirigente Scolastico

Rispetto al DPCM del 3 dicembre 2020 sono confermate le misure riguardanti:

  • Uso dei Dispositivi di Protezione Individuale. È obbligatorio l’uso di dispositivi di protezione delle vie respiratorie salvo che per i bambini di età inferiore ai sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.
  • Riunioni e rinnovo degli Organi Collegiali. Le riunioni degli organi collegiali delle istituzioni scolastiche ed educative di ogni ordine e grado continuano a essere svolte solo con modalità a distanza. Il rinnovo degli organi collegiali delle istituzioni scolastiche, qualora non completato, avviene secondo modalità a distanza nel rispetto dei principi di segretezza e libertà nella partecipazione alle elezioni.
  • Viaggi di istruzione e Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO). Sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, fatte salve le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, nonché le attività di tirocinio di cui al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 10 settembre 2010, n. 249, da svolgersi nei casi in cui sia possibile garantire il rispetto delle prescrizioni sanitarie e di sicurezza vigenti.

Infine, resta in vigore anche quanto precedentemente disposto sullo svolgimento delle attività didattiche nelle zone “rosse” (ovvero didattica a distanza dalla seconda classe della scuola secondaria di primo grado fino alla quinta della secondaria di secondo grado).

L’unica novità, rispetto al DPCM del 3 dicembre scorso, interessa le attività didattiche in presenza del secondo ciclo:

Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica ai sensi degli articoli 4 e 5 del decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, in modo che a decorrere dal 18 gennaio 2021, almeno al 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento della popolazione studentesca delle predette istituzioni sia garantita l’attività didattica in presenza. La restante parte dell’attività didattica è svolta tramite il ricorso alla didattica a distanza. Resta sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell’istruzione n. 89 del 7 agosto 2020, e dall’ordinanza del Ministro dell’istruzione n. 134 del 9 ottobre 2020, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata”.

Nel caso specifico della Regione Marche è ancora valida l’Ordinanza regionale n.1/2021 che posticipa il rientro a scuola, per studentesse e studenti della secondaria di secondo grado, al 1° febbraio 2021. Pertanto, in mancanza di mutamenti normativi, nulla cambia rispetto all’organizzazione vigente.

Pubblicato: 16.01.2021 – Revisione: 16.01.2021

-->

Ultimi articoli

Articoli 26 Aprile 2021

Programmazione RAI dedicata alle istituzioni scolastiche del secondo ciclo di istruzione

Contenuti aggiornati per le Istituzioni scolastiche, docenti, studentesse, studenti, famiglie.

Articoli 26 Aprile 2021

Programmazione RAI dedicata agli Esami di Stato 2021

Sinergia tra il Ministero dell’Istruzione e la RAI a supporto della didattica e delle scuole

Articoli 22 Aprile 2021

MANIFESTO PER LA TERRA

Giornata mondiale della Terra 22 aprile 2021

torna all'inizio del contenuto